HOMEELETTRONICACOMPONENTIIMPIANTIELETTROTECNICA

LED - DIODO EMETTITORE DI LUCE

LED I LED (Light Emitting Diode) sono in grado di emettere luce. La disponibilitÓ di vari colori si basa sul materiale utilizzato come drogante del semiconduttore. Come nel caso dei diodi raddrizzatori e dei diodi Zener, abbiamo i due terminali anodo (A) e catodo (K). Nella foto vediamo che uno dei modi per riconoscerli, si basa sulla diversa lunghezza.

simbolo del LED

Per avere una circolazione di corrente e, quindi, l'emissione di luce, l'anodo deve avere un potenziale superiore al catodo. Come nel diodo raddrizzatore, questo non basta, ma bisogna anche raggiungere la tensione di soglia (Vd). Nei LED Ŕ pi¨ alta e con diversi valori. Riportiamo una tabella puramente indicativa.

COLOREVd (in Volt)
Infrarosso1,3
Rosso1,6 ÷ 1,8
Giallo1,9 ÷ 2,2
Arancione2,0 ÷ 2,1
Verde2,0 ÷ 2,4
Blu3,0 ÷ 3,5
Bianco3,5
Ultravioletto3,7 ÷ 4,5

La corrente Ŕ normalmente compresa tra 15 e 20 mA.

Un secondo metodo per individuare l'anodo e il catodo consiste nel guardare all'interno del LED: la parte con dimensioni maggiori Ŕ il catodo.

interno LED

Spesso il bordo inferiore del LED Ŕ tagliato dalla parte del catodo.

interno LED



VIDEO


STRISCIA LED
Le strisce a LED (strip LED), ormai di uso comune, utilizzano la tecnologia SMD (surface mount technology), con il componente direttamente applicato sul circuito stampato.

strip LED

Sono in vendita sia per uso esclusivamente interno, ma anche per uso esterno, con un nastro adesivo sul retro per il fissaggio. Necessitano di un alimentatore a 12 V.


sicurezza elettrica ing. Vito Barone


HOMEELETTRONICACOMPONENTIIMPIANTIELETTROTECNICA