HOMEELETTRONICACOMPONENTIIMPIANTIELETTROTECNICA

LA RESISTENZA

Prendiamo ancora in considerazione il circuito idraulico: a parità di differenza di livello A-B, l'acqua scorrerà più velocemente nel circuito di sinistra, poichè il tubo di collegamento ha sezione maggiore e offre minore resistenza.

serbatoi collegati con tubi a diversa sezione

Lo stesso effetto e presente nei circuiti elettrici: a parità di tensione (differenza di potenziale) si ha una corrente maggiore in presenza di un circuito a resistenza minore.

ESEMPIO: una lampada da 40 watt (la potenza si misura in watt) assorbe una corrente inferiore rispetto a una lampada da 100 watt. Poichè la tensione è sempre 230 volt, quella che cambia è la resistenza che la lampada offre al passaggio di corrente: una lampada da 100 watt offre meno resistenza rispetto a una lampada da 40 watt.

La resistenza si indica con la lettera R, si misura in ohm e il simbolo del componente (resistore) è riportato in figura.

simbolo del resistore

GRANDEZZAUNITA' DI MISURA
resistenzaRohm


resistenze
resistori

EFFETTO JOULE
Quando una corrente I attraversa una resistenza R si ha il riscaldamento di quest'ultima. E' l'effetto Joule. La quantità di energia W (espressa in Joule) dissipata in calore nel tempo t (espresso in secondi) dipende dal quadrato della corrente I ed è definita dalla relazione in figura.

effetto Joule

Il fenomeno è indispensabile, ad esempio, nel filamento di una lampada a incandescenza, nelle stufe elettriche, nei ferri da stiro e nei fusibili posti a protezione degli impianti elettrici. Risulta, invece, inutile e dannoso quando, non avendo la necessità di produrre calore, il circuito elettrico comunque si riscalda durante il funzionamento.

Questo effetto spesso costringe alla presenza di fori di areazione, di dissipatori di calore, di ventole di raffreddamento o, nei casi più critici, di circuiti di raffreddamento a fluido.

ventola di raffreddamento
dissipatore di calore con ventola

Nei componenti elettrici ed elettronici, se la corrente supera il limite previsto, l'effetto Joule crea surriscaldamento e deterioramento. Pensiamo, come semplice esempio, all'isolante che avvolge un cavo elettrico.



sicurezza elettrica ing. Vito Barone


HOMEELETTRONICACOMPONENTIIMPIANTIELETTROTECNICA